Seleziona una pagina

Mercatini di Natale di Salisburgo - HellbrunTra i vari mercatini di Natale, uno più coinvolgente dell’altro, ci sono anche quelli che si svolgono nel cortile del castello di Hellbrunn. Poco fuori dalla città, c’è un castello con dei famosi giochi d’acqua… e proprio fra questi giochi d’acqua si svolge la magia e la suggestione di questi mercatini: bancarelle di legno addobbate in modo ricco e fornite soprattutto di articoli di artigianato.

Informazioni pratiche

Prima di dare uno sguardo al castello, vediamo prima quali orari saranno rispettati dai mercatini durante il mese di dicembre e gli ultimi dieci giorni di novembre: i mercatini rispettano il tempo dell’avvento e cominceranno il 20 novembre e continueranno fino al 24 dicembre. Nei giorni che vanno

  • dal mercoledì alla domenica il cortile del castello di Helbrunn sarà aperto e pronto ad ospitare colore che vorranno visitare i mercatini dalle 13 alle 20.
  • Nei giorni di sabato e domenica (compresi i festivi) dalle 10 alle 20. Il giorno 24 dicembre i mercatini si svolgeranno dalle 10 alle 14.

Il castello di Hellbrunn

Scopriamo adesso qualcosa di più sul castello. Se vogliamo visitare i mercatini, è giusto sapere anche cosa c’è intorno! Dunque, il castello ha le sue origini nel 1612 quando il principe-arcivescovo di Salisburgo Markus Sittikus von Hohenems decise di costruire, essendo asceso al trono da pochi mesi, una residenza di campagna ai piedi del monte Hellbrunn, che era ricco di acque… non so dirvi se l’arcivescovo era particolarmente affezionato all’elemento acquatico o era solo una mania. Probabilmente, arrivando direttamente dal monte vicino, era pura e buona: in tedesco hellbrunn vuol dire fonte guaritrice. Markus, essendo un grande appassionato dell’arte e della cultura italiana, decise di affidare l’incarico della costruzione e della progettazione di questa residenza suburbana a Santino Solari, già architetto del Duomo della città. Perché l’arcivescovo decise di affidar i lavori proprio ad un italiano? Perché così questa residenza di campagna poteva somigliare tantissimo e riprodurre appieno i palazzi costruiti al di là delle Alpi. Il periodo di costruzione non fu molto lungo e infatti il suo nome originario, Waldems, indica proprio i tempi brevi in cui il castello fu costruito. Alla fine quello che venne realizzato fu un capolavoro architettonico, uno splendido esempio di arte rinascimentale, e tutt’oggi è giudicato uno degli edifici di quel periodo più belli che si possano trovare a sud delle Alpi.

Cosa si può trovare e quando

Attualmente il castello ospita il Museo del Folclore. In questo museo ci sono una serie di oggetti tipici del folclore salisburghese, testimonianze di usanze e della fede popolare, oggetti d’arredamento, della medicina popolare e anche una bella collezione di costumi tradizionali tipi della regione del salisburghese. Tempo fa i visitatori si recavano a Hellbrunn per andare a caccia o partecipare a ricevimenti importanti. Attualmente invece il castello è utilizzato, oltre che per ospitare il museo, per tenere convegni, seminari ed eventi di società.
I giorni e gli orari per visitare il museo, il castello e i giochi d’acqua, anche a prescindere dai mercatini sono:

  • ad aprile, ottobre (fino al 2 novembre) il castello è aperto dalle 9 alle 16.30.
  • Nei mesi di maggio, giugno e settembre apre alle 9 e chiude alle 17.30.
  • Nei mesi di luglio e agosto è aperto dalle 9 alle 18. Le visite guidate partono ogni mezz’ora e nei mesi di luglio e agosto è possibile partecipare ad una visita guidata anche alle 19, alle 20 e alle 21.

La visita del castello dura circa 30 minuti, quella dei giochi d’acqua una quarantina. I prezzi d’ingresso sono i seguenti: per i giochi d’acqua, il castello e il museo del folclore,

  • un biglietto per adulto costa  € 10,50;
  • per i bambini e ragazzi dai 4 ai 18 anni e le scolaresche il biglietto è di € 5;
  • le comitive composte da almeno venti adulti pagano € 8,50;
  • il biglietto famiglia (cioè due adulti più un bambino) è di € 25, a cui aggiungere € 2 per ogni altro bambino.
  • Con la Salzburg Card l’ingresso la prima volta è gratuito.

C’è poi il biglietto comulativo, che oltre al castello, ai giochi d’acqua e al museo del folclore aggiunge lo zoo di Salisburgo. E il biglietto è

  • per gli adulti di € 19;
  • per i bambini (dai 4 ai 14 anni) di € 8,40;
  • il biglietto famiglia è di € 45,50 con un’aggiunta di  € 5,50 per ogni bambino:
  • per le comitive di adulti è di € 16,50 e
  • per le comitive di bambini/ragazzi (dai 4 ai 14 anni) è di € 8,20.

Roberto Morra

Web writer e blogger, content editor e community manager. Appassionato di letteratura e viaggi, tutto ciò che può accrescere la formazione personale. Ama scrivere soprattutto di ciò che vede e di ciò che legge. La laurea in filosofia gli consente di essere molto versatile e di adattarsi a qualsiasi argomento.

Latest posts by Roberto Morra (see all)

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.