Seleziona una pagina

Salisburgo - HelbrunnCosa vedere a Salisburgo? Se non sbaglio ci eravamo lasciati a Hellbrunn, per i mercatini di Natale. Non avete lanciato un’occhiata a cosa vi circonda? Non vi siete accorti del parco meraviglioso e molto esteso che circonda questo castello? Ecco una cosa che non possiamo perderci! Il parco è famoso per essere la sede di numerose attrazioni, quali ad esempio uno zoo o il museo della tradizione salisburghese, ma di sicuro è conosciuto principalmente per le sue fontane con i loro giochi d’acqua formidabili e incredibili.

La principale attrazione del castello

Quello che caratterizza il castello di Hellbrunn è l’architettura verde che lo circonda. Qui possiamo trovare degli impianti artificiali che convivono vicino alla vegetazione originaria. L’elemento principale della concezione architettonica del parco è l’acqua, e lo è sempre stato, in quanto il monte Hellbrunn ha numerose sorgenti: l’acqua gentilmente fornita da queste sorgenti è stata utilizzata per creare la fama dei suoi giochi. Anche al tempo degli arcivescovi gli svaghi acquatici erano pressoché gli stessi: c’erano grotte misteriose e mistiche, giochi d’acqua meccanici, frutto di ingegneria idraulica, e fontanelle che zampillano ad ogni angolo del castello. I giochi d’acqua del castello rappresentavano un vero e proprio intrattenimento, perché gli ospiti del castello si muovevano attraverso un continuo alternarsi di luce e ombra, sempre accompagnati dal gorgoglio dell’acqua. Il castello dotato di questi intrattenimenti, saloni sontuosi e giardini incantevoli era spesso usato per ospitare celebrazioni importanti, feste ed eventi.

Curiosità

Le uniche trasformazioni subite dal parco furono apportate nel 1730, poiché c’era il bisogno di adattarlo al nuovo stile dell’epoca. Le statue di divinità ed eroi furono lasciate intatte: queste risalgono al Seicento. Una costruzione che caratterizza il parco è il “teatro di pietra”, il teatro all’aperto più antico di tutta Europa, ricavato dalla cava di pietra naturale del monte Hellbrunn da Markus Sittikus. Concludiamo il giro del parco di Hellbrunn, i cui giochi d’acqua vanno vissuti più che descritti, con un’ultima curiosità: vi piace il film Tutti insieme appassionatamente? Anche se l’avete visto una sola volta, forse ricorderete la scena in cui la figlia del capitano incontra il postino biondo, che poi diverrà un soldato, nel parco della casa. All’interno del parco c’è un gazebo, un padiglione di vetro, dentro il quale si riparano dalla pioggia che iniziava a cadere abbondante. Lì cantano la canzoncina sull’avere “quindici anni, quasi sedici”, la più bella età per imparare a baciare e ad amare e dopo un balletto, i due si baciano. Ricordate la scena? No? Non potete non avere anche un vago ricordo! Tutto ciò per dire che il padiglione di vetro del film, che ospiterà anche la dichiarazione d’amore fra il capitano e l’aspirante suora, quasi si trattasse di un luogo magico in cui si trovano tutti i migliori sentimenti, si trova proprio qui, ad Hellbrunn. Infatti le scene del film non sono state girate tutte nella stessa location.

Approfondimenti sullo zoo

Lo zoo di Hellbrunn non è uno zoo qualunque. L’attenzione infatti è rivolta ad allestire i diversi habitat degli animali in armonia con il parco circostante. Le specie ospitate sono tante e si è cercato di riprodurre in maniera più fedele possibile i loro ambienti di provenienza, sempre tenendo presente l’obiettivo di inserirli nel complesso del parco; di continuo si realizzano spazi particolari, proprio al fine di migliorare e armonizzare le condizioni di vita degli animali. Un esempio riuscito molto bene è l’habitat ispirato alla Savana africana che ospita rinoceronti bianchi, antilopi e galline faraone. Quindi una visita allo zoo di Hellbrunn è un’esperienza unica ed educativa: si possono osservare tanti tipi di animali, conoscerne di nuovi e osservali nel loro habitat naturale.

Costi dei biglietti e orari d’apertura

Orario delle visite 2014:
gennaio-marzo: ore 9-16.30 (chiusura della cassa ed ultimo ingresso ore 16)
aprile-maggio: ore 9-18*
giugno-agosto: ore 9-19*
zoo notturno: 1.8.-6.9., ogni venerdi e sabbato ore 9-22.30 (ultimo ingresso ore 21 alla cassa principale)
settembre-ottobre: ore 9-18*
novembre-dicembre: ore 9-16.30 (chiusura della cassa ed ultimo ingresso ore 16)
*Chiusura della cassa ed ultimo ingresso un’ora prima dell’orario di chiusura!

Prezzi d’ingresso 2014:
Adulti € 10,10
Bambini e ragazzi (4-14 anni) € 4,00
Ragazzi (15-19 anni) € 7,00
Comitive di almeno 15 adulti € 9,00
Comitive di almeno 15 bambini e ragazzi (4-14 anni) € 3,50
Scolaresche (dai 15 anni) € 6,00
Handicappati (con documento) € 7,00
terza età (a partire dai 65 anni, con documento) € 9,00
Famiglie (2 adulti, 1 bambino) € 23,00
ogni bambino in più € 3,50
cani € 2,50
Con la Salzburg Card ingresso gratuito una volta!

Biglietto annuale adulti € 38,00
Biglietto annuale giovani (15-19 anni) € 20,00
Biglietto annuale bambini (4-14 anni) € 15,00
+ deposito per chip card € 3,00

Biglietto cumulativo 2014: Zoo di Salisburgo, Giochi d’acqua, castello Hellbrunn, museo del folclore
Adulti € 19,00
Bambini (4-14 anni) € 8,40
Biglietto famiglia (2 adulti e 1 bambino) € 45,50
ogni bambino in più € 5,50
Comitive (adulti) € 16,50
Comitive (bambini 4-14 anni) € 8,20

Roberto Morra

Web writer e blogger, content editor e community manager. Appassionato di letteratura e viaggi, tutto ciò che può accrescere la formazione personale. Ama scrivere soprattutto di ciò che vede e di ciò che legge. La laurea in filosofia gli consente di essere molto versatile e di adattarsi a qualsiasi argomento.

Latest posts by Roberto Morra (see all)

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.